THE ARCHIVES


Un patrimonio comune europeo da valorizzare


Il cuore del progetto risiede nel patrimonio di documenti personali autobiografici conservati da tre istituzioni archivistiche europee, partner di Store the Future:

- Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano, Italia (promotore del progetto);
- Archivio di Stato di Pazin, Croazia;
- Arquivo dos Diários di Lisbona, Portogallo.

Tre archivi, ovvero tre interlocutori che dialogano, condividono buone pratiche e sviluppano metodologie innovative per l’esecuzione di ricerche archivistiche finalizzate alla produzione di opere artistiche originali.

Tutto parte da «semplici» testi manoscritti di persone comuni o personaggi famosi: quaderni, diari, o magari fogli di carta strappati da un taccuino. Testi che raccontano fatti vissuti in prima persona, pensieri, riflessioni sulla vita e altro ancora. Questi documenti sono raccolti e conservati dagli archivi, da chi per vocazione coltiva la memoria, affinché

di quei racconti, di quelle vite non si perda traccia e in modo che le future generazioni possano conservarle e tramandarle a loro volta.

Il patrimonio archivistico Europeo possiede molti ambiti ancora inesplorati ed è una ricca fonte di documenti alla quale attingono i creatori di produzioni artistiche (musicali, teatrali, pittoriche e dello spettacolo più in generale). I documenti archivistici a cui il progetto Store the Future guarda con particolare interesse sono, appunto, quelli autobiografici: diari, lettere.

Sempre più frequentemente, i produttori artistici si approcciano alle suddette fonti “inedite” per dare vita a nuove produzioni. Purtroppo, sovente accade che i trattamenti dei soggetti non siano rispettosi della natura originaria e della delicatezza delle fonti. Tali errori, anche quando vengono commessi in buona fede, consegnano al pubblico, quindi ai posteri, opere con contenuti ambigui o distorti, comunque, con informazioni non corrette.


Gli obiettivi progettuali delle tre organizzazioni


Valorizzare i racconti
autobiografici custoditi

Aumentare la consapevolezza delle istituzioni che raccolgono e conservano storie personali autobiografiche (archivi, biblioteche, centri di documentazione, ecc.) circa la possibilità di trasmettere il patrimonio custodito a un vasto pubblico e alle future generazioni usando linguaggi artistici contemporanei.

Disegnare le linee guida per una
«Archive research aimed artistic production»

Definire metodologie funzionali all’attività di ricerca archivistica finalizzate alla produzione di opere artistiche originali; Definire le modalità operative per effettuare ricerche su materiale autobiografico all’interno di archivi che conservano documenti eterogenei e usano diversi sistemi di catalogazione. Gli esiti di questi obiettivi saranno: un memorandum d’intesa e un protocollo di dialogo tra gli Archivi.


Creare l’«Esperto di ricerca archivistica
per la produzione artistica»

Creare una nuova figura professionale con competenze specifiche di varie discipline (ricerca archivistica, mediazione culturale, linguaggi artistici, ecc.) che sappia creare collegamenti coerenti tra racconti personali autobiografici conservati negli archivi e produzioni artistiche originali.

Fare ricerca archivistica
per la produzione artistica

Attivare percorsi di ricerca archivistica al fine di individuare contenuti di periodi storici ed eventi significativi nel ‘900 europeo per la rivendicazione e affermazione dei diritti individuali e collettivi. Il risultato di questa ricerca sarà l’input della produzione artistica di Store the Future, ovvero il soggetto che darà origine a una rappresentazione teatrale in multi-lingua.



THE ARCHIVES
The heart of the project lies in the personal autobiographical documents preserved by three different archival institutions (partners of Store the Future) :
National Diary Archive of Pieve Santo Stefano, Italy (project promoter)
The State Archives in Pazin, Croatia
Arquivo dos Diários, Lisbon, Portugal
Three archives that interact, share good techniques and develop innovative methodologies for archival research aimed at producing original artistic works.
Everything starts from “simple” handwritten texts: letters, diaries or torn pages from a notebook. These texts narrate personal stories, thoughts, reflections on life and much more. The documents are preserved in archives by those who, by their vocation, try to keep those memories and stories alive so that future generations can continue to preserve and pass them on.
The European archival heritage still has unexplored fields and it is a precious source from which artistic production creators can draw. Store the Future is particularly interested in autobiographical archival documents such as diaries and letters.
More and more often, artistic producers are drawing on these unpublished stories in order to give birth to new original artistic productions. Too often, unfortunately, the subjects are not treated in full compliance with the sensitivity of the sources and their original nature. These mistakes – even if made with the best intentions – lead to a distorted and ambiguous representation of the contents, giving the public wrong information.

PROJECT GOALS
Enhancing preserved autobiographical stories
Increase the awareness of those institutions which collect and preserve personal autobiographical stories (archivals, libraries, documentation centres etc.) about the possibility of passing the preserved heritage on to a wider audience and future generations by using contemporary “artistic languages”.

Drafting Guidelines for «Archive research aimed at artistic production»
Establishing useful methodologies for archival research, aimed at producing original artistic works.
Establishing operative modalities in order to search the archives for autobiographical material, all in order to sign a Memorandum of Understanding and a Dialogue protocol with the other archives.

Creating the “Expert in Archival Research aimed at Artistic Production”
Creating a new professional figure with specific competencies and experience in various fields ( archival research, cultural mediation, artistic language etc.), who is able to develop coherent links between personal autobiographical texts preserved in archives and the original artistic production.

Archival Research aimed at artistic production
Creating research agendas on archival research in order to detect significant historical period and events related to the achievement of individual and group rights in Europe during 20th century. The result of this research will be the starting point for the Artistic Production of Store the Future: the subject matter that will give birth to a multilingual play.

FOLLOW US ON:
/////////

English