Home


Artisti, memoria e diritti civili per l’Europa del Terzo Millennio


Il progetto

Il progetto «Store the Future» nasce per dare risposte concrete ai bisogni di due «universi paralleli» che nel tempo hanno incrociato sempre più spesso le proprie strade: le istituzioni archivistiche e l’industria creativa e culturale. A quali vuol rispondere Store the Future? Da un lato, al bisogno di valorizzare e dare voce al patrimonio documentario conservato negli archivi, soprattutto storie personali autobiografiche (diari, lettere, ecc.), nel rispetto delle fonti e della sensibilità degli autori. Dall’altro lato, al bisogno di creare a nuovi soggetti originali, ispirati a storie di vita vissuta, che appartiene all’universo della creatività artistica, un universo fatto di attori, musicisti, sceneggiatori e professionisti dell’industria culturale. Continua...


Promotore e Partner

La squadra di Store the Future è composta da persone competenti e appassionate, provenienti da nazioni diverse, che lavorano in sinergia per obiettivi condivisi. Store the Future è un progetto che mette in campo operatori ed esperti di diversi settori professionali, provenienti da Italia, Croazia, Francia e Portogallo. Le attività previste attraversano, infatti, settori come la ricerca archivistica, la produzione artistica, la definizione e il riconoscimento di competenze professionali, la comunicazione e altro ancora. Condividendo un percorso e obiettivi comuni, ogni partner di Store the Future opera per il raggiungimento dei risultati garantendo qualità ed efficienza al proprio contributo al progetto. Continua...


Gli Archivi coinvolti

Gli archivi sono un patrimonio comune europeo da valorizzare. Il cuore del progetto risiede nel patrimonio immateriale raccolto e custodito da tre istituzioni archivistiche europee, partner di Store the Future:
- Archivio Diaristico Nazionale di Pieve Santo Stefano, Italia (promotore del progetto);
Archivio di Stato di Pazin, Croazia;
Arquivo dos Diários di Lisbona, Portogallo. 
Tre archivi, ovvero tre interlocutori che dialogano, condividono buone pratiche e sviluppano metodologie innovative per l’esecuzione di ricerche archivistiche finalizzate alla produzione di opere artistiche originali. Continua...


Una nuova figura professionale

Questa nuova figura, ideata e promossa attraverso il progetto Store the Future, è sicuramente uno degli aspetti più innovativi del progetto.
L’Esperto in ricerca archivistica finalizzata alla produzione artistica è, infatti, il trait d'union di due universi apparentemente distanti: è l’elemento che unisce l’universo degli archivi, dei documenti personali conservati (diari, lettere, ecc.), dei cataloghi per la ricerca e degli strumenti per la conservazione con l’universo della creatività fatto di organizzazioni artistiche, registi, compagnie teatrali, musicisti, sceneggiatori in cerca d’ispirazione. Continua...


Produzione artistica

Store the Future coinvolge artisti, ricercatori e professionisti del settore creativo. In una parola un team eterogeneo, appositamente costituito per la realizzazione di un’opera artistica, in più lingue, destinata a un vasto pubblico e, in particolare, ai più giovani. Un’opera ispirata a storie personali autobiografiche conservate negli archivi europei e focalizzata su una fase storica decisiva del secolo scorso che ha segnato le vite di una generazione e che ancora oggi è motivo di riflessione e dibattiti: quella del ‘68. Continua...



English